Box Office intervista Taylor Lautner

Picture
Il nostro bel licantropo è davvero inimitabile! Semplice, divertente, affascinante...questa intervista farà davvero felici tutte le twilighters team Jacob! Enjoy it!!!


Se gli ultimi due capitoli della Saga non fossero già stati scritti, come credi che Jacob avrebbe potuto conquistare il cuore di Bella?
Non credo che avrebbe fatto nulla di diverso e non credo che la loro storia sarebbe finita diversamente. Jacob e Edward sono ragazzi molto diversi fra loro, puoi desiderare l’uno o l’altro. Jacob è sé stesso e ha un rapporto con Bella che Edward non potrà mai avere, così come Edward ha un legame con Bella che non potrà mai avere Jacob. Le cose non possono cambiare.  
 

Come attore, come si fa a far comprendere la profondità del sentimento di Jacob, come ti ci immedesimi, se sai già l’esito del triangolo amoroso?
Beh, cerco di affrontare le cose un passo alla volta. Quando giravo New Moon, non ho pensato ad Eclipse, ed ora che lo sto girando, cerco di non pensare a Breaking Dawn. Bisogna focalizzarsi sul film che si sta girando.

Com’è per i tuoi famigliari e amici vedere la gente che strilla davanti a una tua fotografia senza maglia?
[Ride]E’ strano. Per me è imbarazzante e sono quasi sicuro che lo sia per tutti.

Ti prendono in giro per questo ai pranzi di famiglia?
Non ancora, ma spero non accada, perché arrossirei troppo.

Sei arrivato al cinema grazie al Karate. Sono simili? Sembrano condividere la stessa necessità di attenzione e concentrazione.
E’ comunque un duro lavoro. E forse è questa la cosa che più mi ha aiutato del Karate: ci è voluto un sacco di lavoro e un sacco di allenamento. Sono cose che servono sempre nella vita.

Ti ha aiutato ad affrontare ruoli come quello nel film di Robert Rodriguez e Twilight.
Assolutamente. E mi piace l’azione, quindi direi che aiuta molto.

Chiunque ha commentato la massa muscolare che hai messo su. Di solito questo tipo di attenzione si rivolge alle variazioni di peso di attori più anziani e consolidati. Tu hai solo 17 anni, come ci si sente ad avere tante attenzioni sui tuoi bicipiti?
E’ diverso. Era per il lavoro, questo è tutto. Sapevo che Jacob si stava trasformando non solo mentalmente, ma anche fisicamente, da Twilight a New Moon, e volevo essere in grado di rappresentarlo al meglio per i fans. Sono stati la mia motivazione, anche se è stato un duro lavoro.

Il tuo vecchio allenatore di Karate sarebbe stato contento di averti in competizione con così tanti muscoli?
Probabilmente non sarei stato abbastanza flessibile e non avrebbe funzionato granchè. Probabilmente ne è riconoscente.

Cosa ti piace di Jacob?
Adoro il rapporto che c’è tra lui e Bella, è molto diverso da quello che c’è con Edward. Jacob e Bella sono davvero ottimi amici, è questo che sono sopra a ogni cosa, fanno tutto insieme, anche le corse in motocicletta. Amo questa cosa. Poi il loro rapporto comincia a crescere sempre di più, ci si domanda se andrà oltre l’amicizia. Mi piace poterlo fare. E lavorare con un’attrice straordinaria come Kristen Stewart, con il regista Chris Weitz, con tutti il cast, aiuta molto. E’ stato divertentissimo.

In New Moon, cosa attrarrà i ragazzi della tua età?
C’è molta più azione che in Twilight. E’ molto più eccitante per la comparsa dei licantropi, che combattono i vampiri perché non vanno d’accordo. Non cresce solo l’azione, ma anche l’intera storia, ora c’è una terza persona coinvolta.

Sono anni che non si vede un buon film sui licantropi. Cosa c’è di spettacolare su di loro?
Sono diversi. Sono esseri straordinariamente forti, che è una figata. Ma è anche una fregatura, perché in realtà io non ho la possibilità di interpretare il mio licantropo. E’ tutto in computer grafica, quindi o sono io come Jacob, oppure è un licantropo in computer grafica. Ma so che stanno facendo cose impressionanti per il film, sono entusiasta.

Quali aspetti delle movenze animali dovete portare nella vostra interpretazione umana?
L’unica differenza sta nel periodo prima e dopo la trasformazione. Jacob non si trasforma in licantropo fino a metà film e prima di allora è descritto come molto goffo, inciampa nei suoi piedi, è solo un ragazzino. Poi si trasforma e tutto ad un tratto diventa estremamente agile, ci sono alcune scene che mostrano le sue nuove capacità, è stata la cosa principale da mostrare.

Facendo un salto in avanti, la vita amorosa di Jacob ha svolta decisa nel quarto libro, che penso possa essere difficile da riportare a quanti non hanno letto la saga. Avete già qualche idea su come gestirete l’imprinting con la figlia di Bella?
E’ stata sicuramente una sorpresa per me, quando ho letto il libro. Ma stiamo affrontando un film alla volta e nulla è stato ancora confermato per il quarto, quindi per il momento ci stiamo concentrando su Eclipse.

La cosa che preferisci fare durante le riprese di un film?
Porto sempre con me un pallone da calcio, sul set ci sono sempre un sacco di persone a cui piace giocare, tra il cast e la troupe, così trovo sempre qualcuno con cui giocare e divertirmi.


Vorresti che la tua carriera assomigliasse a quella di qualcuno?
Ho sempre adorato Matt Damon, amo la serie di Bourne. Poi Brad Pitt, Denzel Washington. Ma mi piacerebbe anche cambiare, non fare solo film d’azione e drammatici, mettermi alla prova con ruoli diversi, in commedie romantiche, ad esempio. Penso che i migliori esempi siano Gerard Butler [Tomb Raider: la Culla della Vita, P.S.:I Love You] e Ryan Renolds [Blade: Trinity, Ricatto d’Amore].


Come è stato lavorare in Valentine’s Day con Garry Marshall [Pretty Woman, Se Scappi ti Sposo]?
E’ stato impressionante. Ero così felice di aver avuto occasione di girare con lui prima di tornare sul set di Eclipse. Lavorare con lui è un’occasione che è data una sola volta nella vita, è stato divertente e sono impaziente di vederlo quando uscirà a febbraio.

Quando si tratta di commedie romantiche lui è il re. Se volevi entrare nel giro, lo hai già fatto!
Assolutamente. Lo so, non avrei potuto chiedere di più.

E hai una storia d’amore con l’altra Taylor, Swift…
Sì, nel film. Era divertentissimo.

Ti è dispiaciuto quando Kanye è saltato fuori durante la premiazione? [ndr: Taylor è stata premiata per i miglior video femminile, ma i suoi ringraziamenti sono stati interrotti dal rapper Kaney West che, con tanto di bottiglia di whisky alla mano, è saltato sul palco per mostrare la sua disapprovazione per la scelta.]
Sì… è stata molto sfortunata…

Un film che ami e che trovi imbarazzante da ammettere?
The Notebook [Le Pagine della Nostra Vita]. Non penso di dovermi imbarazzare, anche se non si tratta di un film grandioso. Non sono in imbarazzo, lo dico con fierezza.

Una delle cose interessanti è che Jacob è un personaggio dei Nativi Americani che ha una meravigliosa parte romantica. L’ultima volta che riesco a ricordare qualcosa di simile, è stato coinvolto Kevin Costner…
Sai, in realtà non ci avevo pensato. Però pensandoci, sì, credo risalga a L’Ultimo dei Mohicani.

Che patrimonio genetico porti con te da parte di tua madre?
Soprattutto ha origini olandesi, tedesche e francesi.

Ho sentito che c’è anche qualche discendenza Ottawa e Potawatomi…
Ma non abbiamo idea a quando risalga, è nel mio lontanissimo passato.

Usciresti mai con una fan?
Non lo escluderei…

Come hai affrontato l’esperienza con i fans?
Tutto quel che posso dire è che è pazzesco. Non mi sarei mai aspettato che Io, me stesso, avrei avuto così tanto sostegno e sono estremamente felice. Perché non saremmo qui a Vancouver a girare il terzo film, se non fosse per loro. Sono straordinari.

Ho visto che su Amazon ci sono ben due libri su di te!
Sei seria?!?

Una è una biografia non autorizzata e l’altro è un foto-libro di 94 pagine.
Oh, MY! Suppongo che non siano autorizzati, quindi non conviene credere a quel che c’è lì. Non credete a tutto quel che sentite o leggete.

Potrebbero dire che sei mezzo alieno o un mezzo principe.
E tutti potrebbero crederci. Il che non sarebbe un bene.

Eviti di cercati su Google?
Assolutamente. Cerco di tenermi lontano da questo genere di cose o rischiano di darmi alla testa!

I tuoi genitori stanno cercando di tenere sotto controllo la tua vita, tipo: “Sì, sì, sì, ci sono milioni di ragazzine urlanti, ma sei ancora un ragazzino normale”?
Assolutamente. Spero che questo non gli costi troppo lavoro. Mi sento esattamente lo stesso, sono la stessa persona di prima. E’ solo che sono in un mondo che è completamente differente, ma io ho il mio mondo e poi quello di Twilight.

 

Fonte: BoxOffice.com